♠
clicca sull'immagine per la dimensione parallela

mercoledì 20 settembre 2017

Brassaï [Gyula Halász, Hungarian, 1899-1984]



Brassaï - Grand Central Station, New York City, 1957



Blame! (ブラム! Buramu!)



Blame!
Manga scritto, disegnato e inchiostrato da Tsutomu Nihei
pubblicato in Italia da Planet Manga



B. Traven



Ret Marut (secondo alcune teorie alter ego di B. Traven) fotografato nel 1923

B. Traven (a volte citato come Bruno Traven) è lo pseudonimo di uno scrittore, presumibilmente di madrelingua tedesca, attivo nella prima metà del novecento che ha tenacemente dissimulato la sua identità.

Autore di dodici romanzi di molti racconti e di un libro di reportage, il suo vero nome, nazionalità, data e luogo di nascita nonché dettagli biografici sono sconosciuti, oggetto di numerose ipotesi basate su esigue tracce raccolte in Europa, in America del Nord e tra i suoi scritti. Una delle poche certezze sulla vita di B. Traven è che ha vissuto per anni in Messico, dove è ambientata la maggior parte delle sue opere narrative, tra cui il romanzo Il tesoro della Sierra Madre (Der Schatz der Sierra Madre, 1927), da cui è stato tratto l'omonimo film vincitore del premio Oscar nel 1948. Nonostante la notorietà l'autore ha caparbiamente dissimulato la sua vera identità, nascondendosi con successo in Messico dalle investigazioni dei giornalisti. Sul suo conto circolano solo ipotesi che lo identificano di volta in volta con un anarchico tedesco ricercato in patria, un avventuriero americano, con il suo agente letterario, con la sua traduttrice, sorella del presidente del Messico, con un sindacalista tedesco, con un fotografo statunitense di origini norvegesi. Molte altre ipotesi formulate non hanno mai svelato la vera identità né la lingua madre di questo scrittore che riteneva solo il suo lavoro importante e non la sua storia.



da: wikipedia

ore 12:00 - momento zen



Escamoles - Messico

Alla base di questo tradizionale piatto messicano ci sono le uova delle formiche nere giganti. Si mangiano sia crude che fritte, o anche con tacos e guacamole oppure in umido con cipolla e peperoncino. Le escamoles non sono economiche e non è una sorpresa: le uova si trovano all'interno del formicaio, brulicante di formiche molto aggressive, pronte a pungere molto dolorosamente. Tuttavia, se siete in Messico, vale la pena almeno una volta di provare le escamoles: questo cibo è considerato una prelibatezza e non solo è molto salutare, ma anche, dicono, molto buono!



da: skyscanner

v3n3zia





François Mauriac





ore 10:00 - coffee break





Ophelia



Pieter Gerritsz. van Roestraeten



Pieter Gerritsz. van Roestraeten - Vanitas Still Life (17th century)



Gary Moore - Story of the Blues (Live)





Zibok su'!

(lingua Atayal, lingua austronesiana parlata dagli aborigeni taiwanesi Atayal)





"Se ti migliora ha la priorità."


: :  Pierluca (@_Pierluca)  : :


. . .




.






good night skeletons & skulls! (Mel Brooks)



"Sono uno degli uomini più belli del mondo. 
Essere basso non mi ha mai disturbato un momento. 
Tutti gli altri momenti volevo suicidarmi."

: :  Mel Brooks  : :


. . .





martedì 19 settembre 2017

.





Coltello corso "vendetta"



La Corsica ha nella sua tradizione un coltello chiamato "Vendetta".
E' un tipico coltello da offesa, in uso in Corsica, fin dai tempi 
in cui l'isola apparteneva alla Repubblica di Genova.
Questo ne è un esempio, sulla lama la scritta: "Che la mia ferita sia mortale".



Carl Julius von Leypold



Carl Julius von Leypold - Wanderer in the Storm (1835)



.





Mylène Farmer





Dragon Land by artist Alex Kim





Umberto Eco: A.G.Stachanov


Come va, Aleksej Grigor'evič?




: :  da: "Il secondo diario minimo" di Umberto Eco  : :




The Isabella Breviary



The Isabella Breviary
London, British Library
late 15th-century illuminated manuscript



La guerra infinita del Nagorno Karabakh



Dal 1995 ad oggi in Nagorno-Karabakh ci sono state 370 vittime a causa di mine e ordigni esplosivi.
Il Paese è ai primi posti al mondo in assoluto per incidenti pro capite, al pari dell’Afghanistan.

.

La guerra del Nagorno Karabakh è stato un conflitto armato che si è svolto tra il gennaio 1992 e il maggio 1994, nella piccola enclave del Nagorno Karabakh, nel sud-ovest dell'Azerbaigian, tra la maggioranza etnica armena del Nagorno Karabakh, sostenuta dalla Repubblica Armena, e la Repubblica dell'Azerbaigian.

Preceduto, a partire dal 1988, da atti di violenza e di pulizia etnica compiuti da entrambe le parti, il conflitto scoppiò in seguito al voto del parlamento del Nagorno Karabakh il quale, facendo leva sulla legge dell'Urss allora vigente, dichiarò la nascita della repubblica del Karabakh Montagnoso (Nagorno Karabakh)-Artsakh.

In base a tale legge del 3 aprile 1990 (Registro del Congresso dei deputati del popolo dell'Urss e Soviet Supremo, n.13 pag 252) se all'interno di una repubblica che decideva il distacco dall'Unione vi era una regione autonoma (oblast') questa aveva diritto di scegliere attraverso una libera manifestazione di volontà popolare se seguire o meno la repubblica secessionista nel suo distacco dall'Urss. Il 30 agosto 1991, l'Azerbaigian decise di lasciare l'Unione e diede vita alla repubblica di Azerbaigian. Il 2 settembre il soviet del Nagorno Karabakh decise di non seguire l'Azerbaigian e votò per la costituzione di una nuova entità statale autonoma. Il 26 novembre il Consiglio Supremo dell'Azerbaigian riunito in sessione straordinaria approvò una mozione per l'abolizione dello statuto autonomo del Karabakh ma la Corte Costituzionale sovietica due giorni dopo la respinse in quanto non più materia sulla quale l'Azerbaigian poteva legiferare. Il 10 dicembre 1991 la neonata repubblica del NK Artsakh votò il referendum confermativo al quale fecero seguito le elezioni politiche per il nuovo parlamento.

Il 6 gennaio 1992 venne ufficialmente proclamata la repubblica, il 31 dello stesso mese cominciano i bombardamenti azeri sulla regione. Alla fine della guerra, nel 1994, il Nagorno-Karabakh si consolida come repubblica de facto non ancora riconosciuta peraltro dalla comunità internazionale. L'Azerbaigian lamenta la perdita del suo territorio e rivendica il principio di integrità territoriale, mente dal canto loro gli armeni rivendicano quello di autodeterminazione dei popoli.

Per gli armeni del Nagorno-Karabakh il territorio ricompreso nei confini dell'oblast' sovietico e dal quale è nata la nuova repubblica non ha mai fatto parte ufficialmente della nuova repubblica dell'Azerbaigian la quale peraltro nel suo Atto Costitutivo del 1991 (art. 2) rigettava l'esperienza sovietica e si richiamava alla prima repubblica democratica (1918-20) nella quale il Karabakh non fu mai compreso perché venne assegnato all'Azerbaigian (sovietico) solo nel 1921. Rimangono non eseguite le quattro Risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (n. 822, 853, 874 e 884, tutte del 1993 mentre era in corso il conflitto) sul “ritiro delle forze di occupazione dalle aree occupate appartenenti alla Repubblica dell'Azerbaigian”. Dalla fine della guerra, i rapporti tra Armenia e Azerbaigian sono ancora molto tesi. Nel 2008, il presidente azero Ilham Aliyev ha dichiarato che "il Nagorno-Karabakh non sarà mai indipendente, questa posizione è sostenuta dai mediatori internazionali, nonché, l'Armenia, deve accettare la realtà".

I due paesi sono ancora tecnicamente in guerra e il governo dell'Azerbaigian minaccia di riconquistare il Nagorno-Karabakh con la forza militare, se la mediazione dell'OSCE, Gruppo di Minsk, non riuscirà nel suo compito.

Le zone di confine tra il Nagorno-Karabakh e l'Azerbaigian rimangono militarizzate in un regime di "cessate il fuoco" spesso violato da entrambe le parti.



da: wikipedia

A policeman training police dogs



sconosciuto - A policeman training police dogs in Warsaw, Poland in 1929



Elektroschutz in Bildern


From a German book called "Elektroschutz in Bildern"
a collection of illustrations detailing a number of ways that people can get 
electrocuted and the path that the electricity takes through their bodies.



ore 12:00 - momento zen





дƜϨ٣ɵṜϠ ͣ ɱ





Владимир Владимирович Маяковский



da: "A piena voce", Lettera al compagno Kostròv da Parigi sulla sostanza dell'amore
: :  Vladímir Majakóvskij :

Uno stuolo di sogni e di pensieri mi riempie sino all'orlo.
Qui anche agli orsi crescerebbero le ali.


. . .



ore 10:00 - coffee break





Saturno Buttò (2016)





Tsukioka Yoshitoshi [Japanese, 1839–1892]



Yoshitoshi - Yodo no kimi (1873)
from the series: "Essays"



Dave Matthews Band - Crash Into Me





Bonos díes!

(lingua Asturiana, lingua romanza del gruppo ibero-romanzo, sottogruppo asturiano-leonese, parlata in Spagna e in Portogallo)





"-Amore, mi preferisci liscia o riccia? 
Mora o bionda? 
Abito lungo o corto? 
Magra o in carne? 
Schiva o aperta? 
-Zitta, ti preferisco ZITTA."


: :  Lumaca Assassina (@Oleandrobianco_)  : :


. . .



.






good night skeletons & skulls! (Cesare Cantu)



Guai se la plebe comincia a gustare il sangue! 
È un ubriaco che più beve, più desidera il vino.

: :  Cesare Cantu  : :


. . .




lunedì 18 settembre 2017

.





.






Zdzislaw Beksinski





.





Carmen Palermo



Carmen Palermo - dalla serie: "The Mistress and the Servant Within", 2016



Artificial Kid - La Verità OFFICIAL VIDEOCLIP (StabbyoBoy, Danno (Colle der Fomento) e Dj Craim)





Antonio J. Manzanedo





Natalia Ginzburg / Italo Calvino



"A me e a Pavese, Calvino portava da leggere i suoi racconti. Erano scritti a mano, in una calligrafìa minuta, arrotondata e fitta di cancellature. Ci sembravano molto belli. Vi si scorgevano paesaggi festosi, immersi in una luce solare; a volte le vicende erano vicende di guerra, di morte e di sangue, ma nulla sembrava offuscare l’alta luce del giorno; e non un’ombra scendeva mai su quei boschi verdi, frondosi, popolati di ragazzi, di animali e di uccelli. Il suo stile era, fin dall’inizio, lineare e limpido; divenne più tardi, nel corso degli anni, un puro cristallo. In quello stile fresco e trasparente, la realtà appariva screziata, variegata, e colorata di mille colori; e sembrava un miracolo quella festosità, quella luce solare, in un’epoca in cui lo scrivere era abitualmente severo, accigliato e parsimonioso e nel mondo che tentavamo di raccontare non regnava che nebbia, pioggia e cenere."

: :  Natalia Ginzburg in ricordo di Italo Calvino  : :


. . .



Hellmouth



Hellmouth
Codex Palatinus Germanicus
1425-44



La battaglia di Dublino


National Army troops

Con la locuzione battaglia di Dublino viene chiamata una settimana di scontri urbani a Dublino, capitale dell'Irlanda, dal 28 giugno al 5 luglio 1922, che segnò l'inizio della Guerra Civile Irlandese del 1922-1923.

[+]



Eugène Atget



Eugène Atget - Antico monastero dei canonici, Meaux, 1910



Fung Chin Pang [Chinese: 馮展鵬, b.1981, comic artist and illustrator from Hong Kong]



Fung Chin Pang - Two prostitutes



Centralia (Pennsylvania)



Centralia è un comune degli Stati Uniti, nello Stato della Pennsylvania. 
La città è famosa a causa dell'incendio scoppiato nel 1962 e che ancora arde nel sottosuolo ricco di antracite. 
L'incendio si trova a più di 100 m di profondità ed è esteso su una superficie di ca. 15 km²).
La popolazione, dopo questo evento, è passata dai 2761 abitanti del 1890 ai soli 7 del 2013 facendola così risultare una semi-città fantasma. Il codice postale di Centralia è stato sospeso dal servizio postale nel 2002.
I funzionari statali e locali hanno raggiunto un accordo con i sette residenti restanti (al 29 ottobre 2013), permettendo loro di vivere la loro vita a Centralia dopo l'espropriazione delle loro abitazioni.



da: wikipedia

ore 12:00 - momento zen


1l C41r0





Friedrich Nietzsche





ore 10:00 - coffee break





Mathieu Laca